famiglia_disegno

Questa settimana all’interno del nostro blog, vi proponiamo un simpatico articolo dove troverete alcuni semplici ma pratici suggerimenti per vivere l’accoglienza nel modo più giusto possibile.Una mini guida, che vi aiuterà ad orientarvi nel complesso mondo delle accoglienze.

Ogni bimbo ha il suo lettino……..

I bimbi in Bielorussia anche se vivono in contesti comunitari  hanno uno spazio dove la propria individualità viene rispettata. Ogni bimbo ha il suo lettino e il suo armadietto. Quando il bimbo arriva in Italia bisogna continuare questo tipo di educazione. E’ giusto quindi quando si accoglie, che il bambino abbia il suo spazio, e soprattutto che dorma nella sua cameretta nel suo lettino.

Continuare gli studi……

E’ vero anche se il bimbo arriva in Italia per la vacanza deve divertirsi, giocare e risposarsi ma gli studi sono importanti e non vanno mai trascurati, per questo è fondamentale che i piccoli continuino anche se per poche ore a settimana  ad esercitarsi con i compiti, affinché non resti indietro con il programma scolastico.

Contatti con le educatrici…..

Altro suggerimento importante per una buona accoglienza, è sicuramente quello di permettere al bambino di avere contatti con la casa famiglie o l’istituto in cui vive, durante il suo soggiorno.Le educatrici che si occupano di loro tutto l’anno  sono persone generose e amorevoli pertanto è importante che esse possano contattare i ragazzi durante il periodo di assenza.

Imparare a dire No!

I bambini accolti, sono bambini come tutti gli altri, è giusto accontentarli ma senza esagerare. Una buona accoglienza prevede infatti il giusto mix di amore e di regole. Impariamo a dire di No alla richieste che non possiamo soddisfare. I No , soprattutto quelli motivati, infatti aiutano a crescere.

 

Detto questo: buona accoglienza a tutti.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »